Top menu

2009_mantovainrosso_w.jpg2011_marina_w.jpg2010_temporale_w.jpg2007_grandepino_w.jpg2011_cespuglio_w.jpg2011_forza-del-vento_w.jpg2009_sorgere_w.jpg2011_settembre_w.jpg2009_stagno_w.jpg2009_toscanasera_w.jpg2008_oltreorizzonte_w.jpg2009_incendio_w.jpg2008_acquitrino_w.jpg2009_tramonto_w.jpg2009_tramonto2_w.jpg2012_squarcio-di-luce_w.jpg2012_campo-papaveri_w.jpg2009_sottobosco_w.jpg2010_steppa_w.jpg2011_paes-invernale-2_w.jpg2008_controlucemn_w.jpgquomodo-testata-blog.jpg2011_schiumadonda_w.jpg2012_nebbia-su-mantova_w.jpg2012_tre-alberi_w.jpg2011_paes-invernale-1_w.jpg

Viaggi con Tolomeo

Chi vuole andare a torno, a torno vada:
vegga Inghelterra, Ongheria, Francia e Spagna;
a me piace abitar la mia contrada.

Visto ho Toscana, Lombardia, Romagna,
quel monte che divide e quel che serra
Italia, e un mare e l'altro che la bagna.

Questo mi basta; il resto de la terra,
senza mai pagar l'oste, andrò cercando
con Ptolomeo, sia il mondo in pace o in guerra;

e tutto il mar, senza far voti quando
lampeggi il ciel, sicuro in su le carte
verrò, più che sui legni, volteggiando.

Ludovico Ariosto,
Satira III, vv. 52-66