Top menu

quomodo-testata-blog.jpg2008_acquitrino_w.jpg2011_cespuglio_w.jpg2010_steppa_w.jpg2009_tramonto2_w.jpg2010_temporale_w.jpg2009_sorgere_w.jpg2007_grandepino_w.jpg2009_mantovainrosso_w.jpg2012_nebbia-su-mantova_w.jpg2009_stagno_w.jpg2011_marina_w.jpg2009_tramonto_w.jpg2012_campo-papaveri_w.jpg2009_toscanasera_w.jpg2012_squarcio-di-luce_w.jpg2011_forza-del-vento_w.jpg2008_controlucemn_w.jpg2011_paes-invernale-1_w.jpg2011_paes-invernale-2_w.jpg2011_schiumadonda_w.jpg2008_oltreorizzonte_w.jpg2009_sottobosco_w.jpg2009_incendio_w.jpg2011_settembre_w.jpg2012_tre-alberi_w.jpg

Vita libresca

Ogni libro finisce, eccetto quello della vita, che, nello svolgersi delle sue varie parti, cresce a spirale con un raggio sempre più largo. Perciò, mentre ad un’occhiata superficiale ogni segmento può apparire diverso dagli altri, in realtà tutti riconducono all’identico centro di partenza.

Rabindranath Tagore (poeta indiano)
da Ricordi di vita