Top menu

2011_forza-del-vento_w.jpg2007_grandepino_w.jpg2009_tramonto2_w.jpg2011_paes-invernale-1_w.jpg2008_acquitrino_w.jpg2011_schiumadonda_w.jpg2008_controlucemn_w.jpg2011_settembre_w.jpg2008_oltreorizzonte_w.jpg2009_tramonto_w.jpg2010_steppa_w.jpg2011_paes-invernale-2_w.jpg2012_campo-papaveri_w.jpg2009_stagno_w.jpg2009_incendio_w.jpg2011_marina_w.jpg2009_toscanasera_w.jpg2009_mantovainrosso_w.jpg2012_nebbia-su-mantova_w.jpg2012_squarcio-di-luce_w.jpg2009_sottobosco_w.jpg2011_cespuglio_w.jpg2009_sorgere_w.jpg2010_temporale_w.jpg2012_tre-alberi_w.jpg

Passioni e parole

Scrivere dei mali del mondo, o del diktat che ci impone il corpo, per me ha un solo scopo: se tutte queste passioni riesco a farle mie attraverso le parole, è come se riuscissi a trovare uno spazio di manovra per non sentirmi più vittima di fronte alla morte, acquisendo la consapevolezza di una dimensione ermetica. [...] Il dolore non è una cosa che càpita a te: diventa te.

David Grossman (scrittore israeliano)
dal Giornale di Brescia, 06.11.2012, p. 53