meta- (prefisso)

Categoria: Linguistica
Ultima modifica il Mercoledì, 03 Settembre 2014 12:49
Pubblicato Mercoledì, 03 Settembre 2014 12:35
Scritto da quomodo
Visite: 15184

mèta- prefisso, derivato dal greco.

Di per sé ha il significato di “dopo, oltre”, ma per influsso del termine metafisica inteso erroneamente come “disciplina che trascende la natura”, ha acquisito oggi il significato di “disciplina che trascende sé stessa”, e in particolare “che esce da sé stessa per parlare di sé come dal di fuori”.

Il concetto può essere applicato a diverse forme di comunicazione e di arte:

meta-linguaggio (funzione metalinguistica, metalingua) = linguaggio che parla di linguaggio

meta-teatro = teatro nel teatro

uno degli esempi più noti è la scena dell’Amleto di Shakespeare, in cui il protagonista fa rappresentare ad attori girovaghi la scena dell’omicidio del vecchio re, davanti agli occhi del nuovo re Claudio che l’ha commesso proprio in quel modo. Ma non si possono dimenticare i drammi pirandelliani Sei personaggi in cerca d’autore (1921), Ciascuno a suo modo (1924) e Questa sera si recita a soggetto (1929).

 meta-cinema = cinema nel cinema

 meta-televisione = televisione nella televisione

 meta-musica = musica nella musica: in un brano solitamente di teatro musicale, si rappresentano persone che cantano o suonano.

nel Don Giovanni di Mozart, nel finale primo atto si rappresenta un ballo in maschera, dove sulla scena suonano in contemporanea tre piccole orchestre differenti, oltre a quella principale fuori scena; nel finale secondo atto una compagnia di fiati in scena accompagna la cena del protagonista suonando tre arie di opere a quel tempo di gran moda.

 meta-letteratura = letteratura nella letteratura

 meta-pittura = pittura nella pittura

 meta-analisi = analisi di una analisi

si usa nelle discipline scientifiche quando, invece di procedere a esperimenti o ricerche nuove, si fa il punto studiando le ricerche già effettuate e comunicate nella bibliografia corrente della disciplina.

 meta-scienza = scienza della scienza (epistemologia)