Top menu

2009_sorgere_w.jpg2009_sottobosco_w.jpg2009_toscanasera_w.jpg2008_oltreorizzonte_w.jpg2011_cespuglio_w.jpg2008_acquitrino_w.jpg2011_paes-invernale-2_w.jpg2010_temporale_w.jpg2009_mantovainrosso_w.jpg2009_incendio_w.jpg2010_steppa_w.jpg2011_schiumadonda_w.jpg2011_settembre_w.jpg2007_grandepino_w.jpg2009_tramonto2_w.jpg2009_stagno_w.jpg2011_paes-invernale-1_w.jpg2008_controlucemn_w.jpg2012_campo-papaveri_w.jpg2012_nebbia-su-mantova_w.jpg2009_tramonto_w.jpg2012_squarcio-di-luce_w.jpg2012_tre-alberi_w.jpg2011_forza-del-vento_w.jpg2011_marina_w.jpg

iponimo

Il termine ipònimo indica un sottoinsieme che appartiene a un sovrainsieme rappresentato da un secondo termine in rapporto con esso, che è iperonimo (albero, cespuglio, erba, ... rispetto a vegetale; rubino, smeraldo, zaffiro, ... rispetto a gemma).

Il nome iponimo è più marcato, ossia dotato di un maggior numero di tratti semantici, che mancano nell’iperonimo.

 


Esempi

dolce - torta - crostata: crostata è iponimo rispetto a torta, e torta lo è rispetto a dolce.