Top menu

2011_paes-invernale-2_w.jpg2011_forza-del-vento_w.jpg2010_steppa_w.jpg2010_temporale_w.jpg2008_acquitrino_w.jpg2008_controlucemn_w.jpg2011_schiumadonda_w.jpg2011_settembre_w.jpg2009_tramonto_w.jpg2011_cespuglio_w.jpg2009_toscanasera_w.jpg2012_squarcio-di-luce_w.jpg2012_tre-alberi_w.jpg2009_mantovainrosso_w.jpg2009_sorgere_w.jpg2009_incendio_w.jpg2012_campo-papaveri_w.jpg2007_grandepino_w.jpg2009_sottobosco_w.jpg2011_marina_w.jpg2011_paes-invernale-1_w.jpg2012_nebbia-su-mantova_w.jpg2008_oltreorizzonte_w.jpg2009_stagno_w.jpg2009_tramonto2_w.jpg

Letture ed esercizi ameni

Ricordo che stamattina vi ho dato come compito di leggere la Genesi, ossia il primo libro della Bibbia: è indispensabile per capire ed esemplificare certi meccanismi di pensiero e letterari, e poi credo che sia un libro abbastanza intrigante. Vedrete quante occasioni di parlarne ci capiteranno nel corso dell'anno. (Immagino che tutti abbiate una Bibbia non troppo vecchia in casa, ma comunque c'è il file della vecchia traduzione CEI per intero nella cartella "#biblioteca" di Dropbox).

Un'altra lettura appassionante, almeno per le persone intelligenti e motivate, è Flatlandia di E.A.Abbot, che ho linkato nel portale (e che per completezza linko anche qui). È la storia di un giovane quadrato, che descrive il suo mondo a due dimensioni e che nei suoi viaggi attraversa anche il mondo a una sola dimensione e quello a tre dimensioni: una bella metafora del problema del linguaggio che è costretto a ridurre a una sola dimensione il mondo che per natura ne ha quattro. Vi ritroverete anche voi a chiedevi come vedrebbe il nostro mondo un personaggio di un quadro bidimensionale; ma anche come vedremmo noi un mondo che avesse più dimensioni del nostro.

Ultima indicazione: ho inserito nel portale un test di esercitazione sull'ortografia degli accenti. Potete svolgerlo tutte le volte che volete: vi propone dieci parole da riscrivere con l'accento (se occorre), e dopo averlo salvato, vi dà il risultato e la valutazione. Provateci per divertimento, per curiosità di sapere cosa sapete, e anche perché un giorno faremo in classe un test di questo tipo.