Top menu

2010_steppa_w.jpg2009_sottobosco_w.jpg2008_acquitrino_w.jpg2010_temporale_w.jpg2011_forza-del-vento_w.jpg2009_sorgere_w.jpg2011_settembre_w.jpg2009_tramonto_w.jpg2011_cespuglio_w.jpg2011_paes-invernale-2_w.jpg2009_toscanasera_w.jpgquomodo-testata-blog.jpg2009_tramonto2_w.jpg2012_tre-alberi_w.jpg2012_squarcio-di-luce_w.jpg2012_campo-papaveri_w.jpg2007_grandepino_w.jpg2011_schiumadonda_w.jpg2009_incendio_w.jpg2011_paes-invernale-1_w.jpg2008_oltreorizzonte_w.jpg2009_mantovainrosso_w.jpg2012_nebbia-su-mantova_w.jpg2011_marina_w.jpg2008_controlucemn_w.jpg2009_stagno_w.jpg

Il web e il latinorum

Ne parlavo stamattina in 4ªA, e riprendo brevemente il discorso, lasciandovi il suggerimento di una ricerca, che potrebbe anche rivelarsi molto divertente, oltre che certamente istruttiva.

Navigare nel web porta spesso (direi più spesso del necessario) a fare incontri che definire strampalati e fuori squadra è quasi un complimento.

Ci sono – per dirne una – esemplari di spocchiosi studentucoli di latino (quelli che di solito chiamerei “latinoidi”) che si propongono nella rete come consulenti per traduzioni e spiegazioni di grammatica, e si arrampicano sui vetri ragionando su questioni più grandi di loro (come quelle due “anime candide” che disputano sussiegosamente su un “adiuvare vobis” che, siccome è transitivo, “vobis” è l’oggetto!)

Il lavoro utile e divertente che propongo è quello di rincorrere qualcuno di questi geniali forum, per catalogare le sciocchezze più esilaranti, e magari poi ne tiriamo fuori un bello stupidario del latino nel web, che ci può anche aiutare a chiarire alcune nostre idee in proposito.

Che ne dite?

Intanto provate a digitare «latino» nella casella “Cerca” della barra sotto l’intestazione.