Top menu

2011_paes-invernale-2_w.jpg2011_schiumadonda_w.jpg2009_sottobosco_w.jpg2012_nebbia-su-mantova_w.jpg2010_steppa_w.jpg2012_squarcio-di-luce_w.jpgquomodo-testata-blog.jpg2008_controlucemn_w.jpg2011_forza-del-vento_w.jpg2011_marina_w.jpg2009_tramonto2_w.jpg2012_campo-papaveri_w.jpg2009_incendio_w.jpg2009_sorgere_w.jpg2009_stagno_w.jpg2011_paes-invernale-1_w.jpg2008_acquitrino_w.jpg2009_tramonto_w.jpg2008_oltreorizzonte_w.jpg2011_cespuglio_w.jpg2012_tre-alberi_w.jpg2011_settembre_w.jpg2009_mantovainrosso_w.jpg2007_grandepino_w.jpg2009_toscanasera_w.jpg2010_temporale_w.jpg

17 items tagged "vita"

Risultati 1 - 17 di 17

Mondo a specchio

Category: Pensierini della sera
Creato il Martedì, 10 Settembre 2013 22:40

Omnis mundi creatura
quasi liber et pictura
nobis est in speculum;
nostrae vitae, nostrae mortis,
nostri status, nostrae sortis
fidele signaculum.

[Ogni creatura del mondo,
come un libro o una miniatura,
è per noi uno specchio:
della nostra vita, della nostra morte,
della nostra condizione, del nostro destino
simbolo fedele.]

Alano di Lilla (1125-1202)

Genio e fallimento

Category: Pensierini della sera
Creato il Martedì, 10 Settembre 2013 22:33

Dal corso della vita dei cosiddetti geni si è inclini a trarre la tranquillizzante conclusione che alla fine, comunque, chi è veramente forte e dotato, trovi la sua via e compia la sua opera. Questa è una consolazione vile e una menzogna: molte di quelle persone famose, in verità, nonostante le loro realizzazioni, non sono mai diventate quello che per disposizione e vocazione dovevano essere, e in ogni tempo molte persone dotate non hanno preso una via degna di loro, molti itinerari di vita sono stati interrotti e rovinati.

Hermann Hesse
da Letture da un minuto

Lotta è vita

Category: Pensierini della sera
Creato il Martedì, 10 Settembre 2013 22:33

La lotta è la grande realtà, il fondo stesso della vita. Bisogna lottare per guadagnarsi il proprio pane, lottare per guadagnarsi il proprio posto nel mondo, lottare per guadagnarsi il proprio paradiso, lottare per sapere, lottare per potere, lottare per volere. La divisione, ossia la lotta, è dappertutto. In ciascuno di noi ci sono due uomini, ci sono due popoli in ciascun popolo, due secoli in ciascun secolo. Chi non lotta non agisce! Chi non lotta non vive! Chi non lotta è morto!

André Billy
(scrittore francese del '900) da L'Approbaniste

 

Migrazioni globalizzate

Category: Pensierini della sera
Creato il Martedì, 10 Settembre 2013 22:33

Spostarsi sul territorio è una “prerogativa” dell’essere umano, è parte integrante del suo “capitale”, è una capacità in più per migliorare le proprie condizioni di vita. È una qualità connaturata che ha permesso la sopravvivenza dei cacciatori e raccoglitori, la dispersione della specie nei continenti, la diffusione dell’agricoltura, l’insediamento in spazi vuoti, l’integrazione del mondo, la prima globalizzazione ottocentesca.

Massimo Livi Bacci
da In cammino. Breve storia delle migrazioni, Il Mulino

 

 

Letteratura e civiltà

Category: Pensierini della sera
Creato il Martedì, 10 Settembre 2013 22:32

La storia letteraria di un popolo non è già un elenco delle opere scritte nella lingua nazionale; ovvero una successione di giudizi estetici e di biografie di autori: è invece la rappresentazione della vita spirituale del popolo rintracciata nei canti e nelle funzioni dei suoi poeti, nella meditazione e nelle memorie dei suoi sapienti, insomma nella sua letteratura la quale riflette perciò le vicende della civiltà e l'opera dei fattori che agirono in questa.

Natalino Sapegno

Parole prigione

Category: Pensierini della sera
Creato il Lunedì, 09 Settembre 2013 21:39

Le parole permettono di identificare e di cercare ciò che non va nella nostra lingua, e di scegliere quello che non va nella nostra vita. Molto spesso le parole possono trasformarsi in prigione, ridurre le sensazioni. Ma le parole aiutano a superare i mali, a entrare in contatto con gli altri, a capire che non siamo soli.

Alexandre Jollien (filosofo)
Giornale di Brescia, 30.12.2011, p. 42

Vaghi de caffè

Category: Pensierini della sera
Creato il Lunedì, 09 Settembre 2013 19:13

L’ommini de sto monno so’ l’istesso
che vaghi de caffè ner macinino:
ch’uno prima, uno doppo, e un antro appresso,
tutti quanti però vanno a un distino.

Spesso muteno sito, e caccia spesso
er vago grosso er vago piccinino,
e s’incarzeno tutti in su l’ingresso
der ferro che li sfragne in porverino.

E l’ommini accusì vivono ar monno
misticati pe mano de la sorte
che se li gira tutti in tonno in tonno;

e movennose ognuno, o piano, o forte,
senza capillo mai caleno a fonno
pe cascà ne la gola de la morte.

Giuseppe G. Belli
"Er caffettiere filosofo", dai Sonetti

Economia della lettura

Category: Pensierini della sera
Creato il Lunedì, 09 Settembre 2013 19:06

Dal leggere, non meno che da ogni passo e da ogni respiro della vita, bisogna attendersi qualcosa; bisogna spendere energie per raccogliere in cambio energie maggiori, bisogna perdersi per potersi ritrovare più ricchi di consapevolezza.

Hermann Hesse
da Una biblioteca della letteratura universale

Vita libresca

Category: Pensierini della sera
Creato il Giovedì, 05 Settembre 2013 10:26

Ogni libro finisce, eccetto quello della vita, che, nello svolgersi delle sue varie parti, cresce a spirale con un raggio sempre più largo. Perciò, mentre ad un’occhiata superficiale ogni segmento può apparire diverso dagli altri, in realtà tutti riconducono all’identico centro di partenza.

Rabindranath Tagore (poeta indiano)
da Ricordi di vita

Bellezza ventura

Category: Pensierini della sera
Creato il Giovedì, 05 Settembre 2013 10:08

   Il più bello di tutti i mari
è quello dove ancora non si è andati.
Il più bello di tutti i bambini
non è ancora cresciuto.

   I più belli di tutti i nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E ciò che vorrei dirti di più bello
non l’ho ancora detto.

Nazim Hikmet

Il lago della vita

Category: Pensierini della sera
Creato il Domenica, 01 Settembre 2013 19:49

Il lago è la metafora della vita: è come un piccolo mare ma delimitato dalle sponde; nella vita ti illudi di aver ottenuto il mare ma poi ti ritrovi sempre su un lago.

Silvio Orlando (attore)
Giornale di Brescia, 30.09.2012, p. 60

Tempo senza tempo

Category: Pensierini della sera
Creato il Domenica, 01 Settembre 2013 17:13

Ma ciò che è senza tempo in voi sa che la vita è senza tempo.
Oggi non è che il ricordo di ieri, e domani non è che il sogno di oggi. [...]
Ma se credete di misurare con le stagioni il tempo,
sappiate allora che le stagioni si cingono l’un l’altra
E il presente abbraccia il passato con il ricordo, e con l’attesa l’avvenire.

Kahlil Gibran
da Il Profeta (1923)

Ispirazione centellinata

Category: Pensierini della sera
Creato il Domenica, 01 Settembre 2013 13:38

Non si vive di ispirazione. Bisogna leggere, meditare intensamente, pensare allo stile e scrivere il meno possibile, e unicamente per placare l’irritazione dell’Idea che chiede di prendere forma.

Gustave Flaubert
dalla Lettera a Louise Colet

Esistenza senza appello

Category: Pensierini della sera
Creato il Domenica, 01 Settembre 2013 09:53

L’esistenza è una condanna senza appello e senza riscatto; niente vi è da fare contro di essa; ed è forse la speranza soltanto, il nostro bisogno di riprender fiato come dall’acuto dolore d’una ferita, che ha immaginato uno stato altro dall’esistere, un nulla. Forse mio Dio, tutto esiste, è esistito, esisterà in eterno. Non c’è niente da fare contro la vita.

Tommaso Landolfi

Vita senza arte

Category: Pensierini della sera
Creato il Domenica, 01 Settembre 2013 09:44

È possibile vivere senza la filosofia, senza l’amore, senza l’arte, ecc., ma mica tanto bene.

Vladimir Jankelevitch (filosofo)

Vita e destino

Category: Pensierini della sera
Creato il Domenica, 01 Settembre 2013 09:42

Verum ego, qui non annos meos sed victorias numero, si munera fortunae bene conputo, diu vixi.
[Io non calcolo i miei anni ma le mie vittorie: se conto bene i doni del destino, ho vissuto tantissimo].

Alessandro Magno
(da Curzio Rufo)

Vivere fortiter facere

Category: Pensierini della sera
Creato il Sabato, 05 Febbraio 2011 13:40

Saepe impetum cepi abrumpendae vitae: patris me indulgentissimi senectus retinuit. Cogitavi enim non quam fortiter ego mori possem, sed quam ille fortiter desiderare non posset. Itaque imperavi mihi ut viverem: aliquando enim et vivere fortiter facere est.

[Un sacco di volte mi ha preso l’ossessione di farla finita con la vita: ma mi ha trattenuto l’età avanzata di mio padre, che mi voleva così bene. Ho considerato infatti non quanto coraggio costava a me morire, ma quanto coraggio sarebbe costato a lui provare nostalgia di me. Perciò mi sono fatto obbligo di vivere: in certi casi, anche scegliere di vivere è un atto di coraggio].

Seneca, Ad Lucilium 78, 2