Top menu

2009_tramonto_w.jpg2011_marina_w.jpg2012_nebbia-su-mantova_w.jpg2008_controlucemn_w.jpg2009_toscanasera_w.jpg2012_tre-alberi_w.jpgquomodo-testata-blog.jpg2010_steppa_w.jpg2012_squarcio-di-luce_w.jpg2011_forza-del-vento_w.jpg2009_sorgere_w.jpg2007_grandepino_w.jpg2009_tramonto2_w.jpg2008_oltreorizzonte_w.jpg2012_campo-papaveri_w.jpg2010_temporale_w.jpg2011_schiumadonda_w.jpg2011_cespuglio_w.jpg2009_incendio_w.jpg2011_paes-invernale-1_w.jpg2009_stagno_w.jpg2009_sottobosco_w.jpg2011_settembre_w.jpg2009_mantovainrosso_w.jpg2011_paes-invernale-2_w.jpg2008_acquitrino_w.jpg

Punteggiatura da asini

5B

A supporto delle riflessioni fatte nella lezione di ieri sul valore non solo sintattico strutturale, ma anche (e questo è molto più interessante) interpretativo della punteggiatura, leggetevi la voce di Wikipedia "Uno pro puncto caruit Martinus Asello".

Faccio presente che memorizzare certe formulette proverbiali più o meno famose può servire anche a fissare i significati di alcune parole (sia il motto che l'iscrizione di Martinus ne contengono parecchie, e per giunta sono entrambi in forma di esametri dattilici).