Top menu

2012_nebbia-su-mantova_w.jpg2008_controlucemn_w.jpg2009_tramonto_w.jpg2010_temporale_w.jpg2012_campo-papaveri_w.jpg2009_sorgere_w.jpg2011_cespuglio_w.jpg2011_settembre_w.jpg2011_paes-invernale-2_w.jpg2011_marina_w.jpg2007_grandepino_w.jpg2008_oltreorizzonte_w.jpg2012_squarcio-di-luce_w.jpg2009_sottobosco_w.jpg2009_tramonto2_w.jpg2008_acquitrino_w.jpg2011_schiumadonda_w.jpg2011_forza-del-vento_w.jpgquomodo-testata-blog.jpg2009_stagno_w.jpg2009_incendio_w.jpg2009_mantovainrosso_w.jpg2012_tre-alberi_w.jpg2009_toscanasera_w.jpg2011_paes-invernale-1_w.jpg2010_steppa_w.jpg

Per non sprecare il tuo ripasso...

5A

Dato che ormai non ci resta più molto da fare, mi limiterò a dare qualche dritta per il ripasso di Italiano e Latino.

• ricordo anzitutto che è fondamentale non perdersi nei meandri del nozionismo, ma concentrarsi su quelli che chiamo i "temi trasversali", che ti permettono nei 5 minuti dell'interrogazione di dare quanto meno l'impressione che non hai sprecato il tuo tempo a memorizzare cose che mezz'ora dopo non ricordi più, ma sai usare quel poco (o tanto) che sai per ragionare ed elaborare percorsi in qualche modo personali.

• in questo senso, ricorda che si può partire da una affermaizone generale per poi portare qualche esempio concreto (procedimento deduttivo); oppure si può partire da uno, meglio due esempi concreti, per poi trarre dal confronto delle considerazioni generali (procedimento induttivo): sai che preferisco decisamente il secondo, ma se procedi con correttezza critica (logica), puoi far bella figura anche col primo.

• non dimenticare comunque che il confronto fra due oggetti (simili o diversi, generali ma soprattutto particolari) consente di far emergere meglio la tua capacità di usare le nozioni che possiedi, più che un argomento preso da solo.

• prepara strabene almeno un argomento generale (epoca storico-letteraria, movimento, autore, ...) e uno particolare (una poesia, un racconto, un testo, ...): alla domanda: "di cosa vorresti parlare?", non c'è niente di peggio che rispondere "non so: faccia lei!" - non dài l'impressione di sapere tutto, bensì quella di non sapere niente!

• prepara la tua presentazione orale con delle dignitose diapositive, secondo le solite regole di buon senso (massimo una dozzina; tutte strutturalmente uguali; una foto e una/due frasi per ciascuna, da non leggere pedissequamente; caratteri né troppo piccoli né troppo grandi; nell'ultima una sintetica bibliografia-sitografia).

• esempi di argomenti trasversali
- un autore del primo quadrimestre e uno del secondo a confronto (sempre citando qualche testo)
- un testo del primo quadrimestre e uno del secondo a confronto (collocandoli nel loro contesto culturale-letterario)
- un tema affrontato da due o più autori-testi, magari anche latini; es. in ordine sparso: natura vs io; angoscia o equilibrio esistenziale; provvidenza-destino-fato; suicidio; guerra; uso delle funzioni comunicative (emotiva, conativa, referenziale, fàtica, metalinguistica, poetica); denotazione-referenzialità vs connotazioni; metalinguaggi o metaletteratura; teatro tragico-comico-borghese; rapporto musica-letteratura; statuto del narratore-io poetico; realismo vs straniamento; attenzione formale vs contenutistica; atteggiamento metaforico vs metonimico; mente vs cuore; ...